ATLANTE DEGLI ANFIBI E DEI RETTILI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

ATLANTE DEGLI ANFIBI E DEI RETTILI DELLA PROVINCIA DI VICENZA Gr. di Studi Naturalistici “Nisoria”
Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza
Gilberto Padovan Editore, Vicenza 2000. Pag. 203
ISBN : 88-88162-09-7

Un grosso plauso va al Gruppo di Studi Naturalistici “Nisoria”, che in stretta collaborazione con il Museo Naturalistico e Archeologico di Vicenza, ha realizzato questo completo Atlante, anticipato da quello sugli uccelli nidificanti nel Vicentino. Questo volume si inserisce nel più vasto contesto del Progetto Atlante Erpetologico Italiano, iniziativa partita nel 1994, a cura della Societas Herpetologica Italica.
Il sistema di ricerca sul campo è basato sulla suddivisione del territorio esaminato, in un reticolo suddiviso in particelle quadrate di 10 Km. Di lato (UTM – proiezione Universale Trasversa di Mercatore).
I ricercatori impegnati nelle osservazioni, hanno riportato i dati relativi a ciascun rinvenimento su delle apposite schede contenenti caselle predisposte per annotare le informazioni utili allo studio degli esemplari (Specie, numero, stadio di sviluppo, sesso, dimensioni e comportamento), sul sito di rinvenimento (località, comune, tavoletta IGM, coordinate geografiche, quota altimetrica, ambiente) e sulle condizioni di osservazione (data, ora, condizioni metereologiche e modalità di rinvenimento).
Tutti questi dati una volta registrati e archiviati hanno fornito un quadro molto completo della situazione. Nei 2722 Km quadrati che costituiscono la Provincia di Vicenza, sono state redatte complessivamente 3689 schede che hanno consentito l’individuazione di 29 specie (14 Anfibi e 15 Rettili) delle quali 26 (13 Anfibi e 13 Rettili) autoctone e 3 ormai acclimatate in modo stabile, cioè Proteus anguinus, Tarentola mauritanica e Trachemys scripta. Altre 3 specie, infine, (Hemidactylus turcicus, Coronella girondica e Malpolon monspessulanus) necessitano di ulteriori conferme.
Dall’insieme di questi dati, emerge che nella Provincia di Vicenza gli Anfibi più diffusi sono : Bufo bufo, Rana kl. Esculenta, Salamandra salamandra, mentre i Rettili più diffusi sono : Lacerta bilineata, Hierophis (Coluber) viridiflavus e Podarcis muralis.
Vengono esaminati inoltre gli aspetti geomorfologici, floristici, vegetazionali e climatici.
Nel capitolo destinato alla descrizione delle specie, ogni animale ha una dettagliata scheda che tratta : Morfologia, Variabilità, Tassonomia, Distribuzione geografica, Biologia, Habitat preferiti e un capitolo finale sulla Salvaguardia e la Conservazione della specie.
Il tutto è corredato da numerose e belle foto a colori, cartine e grafici .
Ultima nota positiva è il Compact Disc che viene dato in omaggio insieme al volume, contenente registrazioni originali delle “voci” degli Anfibi vicentini.
Concludendo, questo ci sembra un testo veramente indispensabile per tutti gli appassionati e gli studiosi della Erpetofauna nazionale.
Può essere richiesto ad un prezzo scontato, al Gruppo di Studi Naturalistici “Nisoria” c/o Museo Nat.-Arch. di Vicenza.

recensione di Mauro Grano e Priscilla Finocchi

Visualizzazioni: 21

Condividi questo articolo